GLORIA CAMPRIANI

QUANDO IL FILO DIVENTA METAFORA DEI LEGAMI, DEGLI AFFETTI, DELLA VITA


Gloria Campriani nasce a Certaldo e cresce nel laboratorio artigianale tessile di famiglia in cui gioca fin da piccola con i rocchetti e gomitoli di filo I suoi primi maestri vanno ricercati fra i designer con i quali è entrata in contatto durante la sua attività professionale, fra i quali: Versace, Ermanno Daelli e Toni Scervino. Tecnica. Dopo un’analisi basata sul confronto di vari materiali, ritiene il filo, per la sua flessibilità, lo strumento più idoneo alle sue forme espressive. Le sue origini legate al tessile, le impongono una particolare attenzione alla corrente artistica della Fiber Art, da cui prende ispirazione, nel concetto più contemporaneo del termine. Le sue ricerche più importanti sono state accompagnate da artisti come, Maria Lai, Enrico Accatino, Silvia Beccaria e Lydia Predominato.

I materiali ricorrenti, nelle sue opere, sono sughero, corteccia o tronco di albero per mettere in evidenza il rapporto fondamentale con la natura. L’elemento, imprigionato all'interno della tela, diventa protagonista della “scena”, insieme al filo, che lega e permette la sua esibizione.



8 visualizzazioni
  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle

Mail: fiberartand@gmail.com

Indirizzo: Piazzale Tripoli 9, Milano

Tel: +39 338 819 6068 +39 0221119609

© Fiber Art And | 2018