gli artisti presenti ad Affordable Art Fair 2019

Aggiornato il: 29 gen 2019



EMILIA PERSENICO



le sue opere "al femminile" coniugano il dramma e il mistero nella leggerezza di pizzi immortalati nel bronzo.


HOME, Tecnica mista su tela 2013

Pizzo di bambina, bronzo, 82x33x23,

Si forma alla Nuova Accademia di Belle Arti tra il 2009 e il 2013 seguendo successivamente Il corso di Arazzo contemporaneo presso la Scuola del Castello Sforzesco di Milano 2013/2015

Exhibitions

· 2018 – Ex samplers – Salone ideal a Rosignano Monferrato, a cura di Gabrielal Anedi

· August 2017 - Ucraina - V Biennale di Odessa - “Io dico invece…”

· February 2017 - Bologna - Stati Generali CISMAI - " Io dico invece..."

· November 2016 - Comune di Milano - " Io dico invece..."

· 2016 - Paris Artistes Una Casa

· Frammenti identitari, 2015, Galleria Spazio E, Milano

· Bottega Artigiana, 2015, Museo del Tessile di Busto Arsizio (Varese)

· Yes woman no violence, 2013, Canossa (Reggio Emilia)

· Pittura e scultura, 2012, Vedriano di Canossa, Reggio Emilia




MARIO COSTANTINI


- artista a tutto campo, scultore, poeta disegnatore, ha un approccio colto e primitivo alla tradizione tessile, unendo in modo inedito materiali e culture. E' stato tra i primi artisti ad esporre con Fiber art and… proseguendo la sua collaborazione nelle rassegne di Gressoney st.Jean "Muse diffuse".




libro bianco, ferro avvolto da fili di cotone e seta di ricomposizione



Punto a croce, 2009, frammenti di tessuto, punto a croce, gesso e rete metallica, 50x50

COSTANTINI MARIO (Penne 1946). Si è diplomato all’Accademia di Roma, avendo come docenti Mafai, Avenali e Barriviera. Numerose le personali da lui allestite (la prima nel 1970 presso la Galleria Linea d’Arte di Milano). Memorabile quella tenuta al Museo Alternativo Remo Brindisi di Lido di Spina nel 1994, Horror vacui 4. Numerose le opere pubbliche da lui realizzate tra cui il Piccolo mausoleo all’uomo al Parco Sculture di Terra Moretti a Brescia. Da anni dirige l'unica arazzeria ancora presente in Italia realizzando pere personali e collaborando con gli artisti. Tra le personali recenti

2008 - Angelo Custode e altre creature geometriche-organiche, Palazzo Belvedere, Penne / La scultura segnica monumentale, Palazzo Filiani, Pineto, 2010 - Passio, Residenza dei Padri Gesuiti, Pescara.

2011 - Cavalieri Neri, Bosi Artes, Roma, a cura di Ilaria Caravaglio

MOSTRE COLLETTIVE RECENTI

ome arazzi, mostra di opere polimateriche, Museo Walser, Gressoney la Trinitè (Ao) 1-6 gennaio 2009 • Come arazzi, Galleria Fiber art and…, 9-30 gennaio Milano • Futurismo: Avanguardia delle avanguardie 1909•2009, Studio 2B Boggiarte, Bergamo 20 febbario- 20 marzo • Dal Futurismo al Contemporaneo, 25-luglio 31-agosto, Spazio Museale del Convento di Tagliacozzo L’Aquila • ARSFILO (Beccaria, Busnelli Costantini, De Marco, Armi Heikkinen), Fiera Campionaria di Verona 5-13- settembre • Punto croce e superfici, Galleria Fiber art and…, 3- 20 ottobre - Milano




DANIELA NENCIULESCU


Tra le maggiori esponenti del libro d'artista, accostando i suoi segni alle parole dei poeti che più ama. La sua formazione di scultrice imprime sempre una forte plasticità alle sue opere

Ricamo, 2018 Libro d’artista – tecnica mista 15x21x5






Tra le maggiori esponenti del libro d'artista, accostando i suoi segni alle parole dei poeti che più ama. La sua formazione di scultrice imprime sempre una forte plasticità alle sue opere


Nasce a Bucarest, Romania nel 1952. Si trasferisce in Italia nel 1969 dove termina gli studi e si specializza in grafica e ceramica. Vive e lavora ad Abbiategrasso (Mi). Dal 1971 espone in mostre pubbliche e private. Tra le mostre più recenti:

2013- “Sintassi Contemporanee dalle Raccolte del Museo” mostra collettiva a cura di C. Rizzi, Museo Civico Parisi-Valle, Maccanio (Va), “Così puri, così corrotti” mostra personale a cura di Anna Comino, Sezione Romanica dei Musei Civici, Castello Visconteo, Pavia,

2013- “Sintassi Contemporanee dalle Raccolte del Museo” mostra collettiva a cura di C. Rizzi, Museo Civico Parisi-Valle, Maccanio (Va), “Così puri, così corrotti” mostra personale a cura di Anna Comino, Sezione Romanica dei Musei Civici, Castello Visconteo, Pavia,

2015 -“L’ombra delle falci e la stella polare” mostra personale a cura di Anna Comino, Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica –

Piccola Galleria,Venezia,“L’ombra delle falci e la stella polare” mostra personale a cura di Anna Comino, Museo Nazionale del Contadino Romeno, Bucarest, Romania,

2016 – L’ombra delle falci e la stella polare” a cura di Anna Comino, Galleria Spaziotemporaneo, Milano,

“Untitled” mostra collettiva a cura di Pino Diecidue, Villa Borletti, Origgio (Va),

2017 “Respiro” mostra collettiva a cura di Anna Comino, Grattacielo Pirelli – Spazio Eventi, Milano.

2018 - Ex samplers, libri d'artista intorno ad album di merletti, Salone Ideal, Rosignano Monferrato, a cura di Gabriella Anedi



MAURO MOLINARI


Filamenti, 2006, acquerello e acrilico su carta incisa cm 70 x 50 x 4


Raso broccato, Firenze XVII sec., acquerello e acrilico 2003, carte incise su legno, cm 40 x 40 x 5

Mauro Molinari è nato a Roma e vive e lavora a Velletri. La sua lunga ricerca artistica è contrassegnata da cicli diversi come quelli dedicati alla pittura scritta, ai libri d’artista, alla reinterpretazione degli antichi motivi tessili, e nell’ultimo decennio al racconto della città e della sua caotica umanità




MOSTRE PERSONALI RECENTI

1998 Figure di azzurro Spazio de la Paix, Lugano

1998 Riflessi Biblioteca Cantonale, Lugano

Suite bergamasque Oprandi Arte Contemporanea, Clusone

Stellae errantes Museo dell’OPA, Siena

2000 Stellae errantes Musei Civici Villa Manzoni, Lecco

2002 Fili di Basilisco Museo Provinciale Santa Maria di Cerrate, Lecce

2003 Fantômes Musée de L’Impression sur Étoffes, Mulhouse

2004 Sýnopsis 8º Salone d’Arte Moderna, Forlì Via Sinigaglia,1 Oman Caffè, Como

2005 Mashan 9º Salone d’Arte Moderna, Forlì

Le regard curieux Salons de L’Hôtel de Ville Montrouge, Paris

2006 Rain 10º Salone d’Arte Moderna, Forlì

2007 Il giardino spagnolo Museo Fondazione Venanzo Crocetti, RomA

2008 Appunti Biblioteca Angelica, Roma

Nel 1994 ha creato la collana editoriale “Orditi & Trame”, a tutt’oggi sono stati pubblicati 18 volumi diversi a tiratura limitata con interventi d’artista. Nel 2010 ha realizzato una installazione permanente per il Museo Carlo Bilotti di Roma

Nel 2011 ha creato la collana “I Libri di Castello” (libri d’artista) esemplari unici con illustrazioni originali. Sue opere e pubblicazioni sono in istituzioni, musei e collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero.





SUSANNA CATI


ANANDA, Materiali: 100% lana sarda Dimensioni: cm.170x85

E’ un continuo ricominciare, 2011 lavorazione a cesto con tessuto di cravatte in seta e applicazione di altri tessuti africani tinti a mano DIAM 110

intreccia storie e culture assemblando o destrutturando materiali diversi con una sguardo curioso e interrogativo sulla società

Artista e designer dal percorso in costante arricchimento, segna con l’esperienza un continuo passaggio di crescita culturale, professionale e progettuale.

Partendo da studi classici, ha conseguito il Diploma di Laurea presso l' Accademia di Costume e Moda di Roma arricchendo da subito, le esperienze nel campo della moda a cui affianca un percorso nell’ambito delle arti figurative.

La collaborazione con lo scenografo Giovanni Licheri nella preparazione di oggetti scenici teatrali al Teatro Argentina in Roma, così come l'esperienza quale assistente stilistica sia free-lance , sia per importanti aziende italiane e francesi, si abbinano felicemente alla sua creatività tessile. Talento che trova negli anni successivi la cifra espressiva a lei più congeniale nel tappeto (come nell’arazzo) realizzati su suo disegno a tecnica tufting o con tecniche più tradizionali in collaborazione con esperte ed affermate operatrici e ricercatrici del settore. queste esperienze nasce la progettazione e realizzazione di tappeti o superfici tessili, nonché l’ideazione di complementi d'arredo

Tra le partecipazioni a progetti in ambito artistico:

“MATERIE” Galleria Massenzio Roma; '

'CASUALI DEVOZIONI'' Templum Pacis Terminillo;

''ITALIAN ART EXIBITION'' London;

''RIDEFINIRE IL GIOIELLO'' Spazio Seicentro, Milano;

''NASTY WOMEN'' Newcastle upon Tyne UK;

"FERITE;LACERAZIONI;CREPE" Milano"SAXUM” Land Art al Furlo;

“SEGNI” Textile,ArtGallery, Perugia;

“I COLORI DEL BIANCO” Manidesign , Napoli;

“NATURE”, Galleria Giardini D’Arte, AbanoTerme (PD);

“ESODO”, Ex Monte di Pietà, Spoleto;

“NIDI” Studio7 Arte Contemporanea, Rieti;

"MAPPE IN SCATOLA" Foyer Teatro Morlacchi, Perugia;

"I LIKE A MESTIZO WORLD", Nun Museum Assisi (Pg);

''SPEARS'' opera permanente per il percorso d'arte a cielo aperto del Comune di Rivodutri;

“NOMADIC NATURE” anteprima 36Mazal, Svizzera;

“SINE QUA, NON” Textile and fiber art project, Amatrice.



ANNA TAMBORINI



si muove tra i tessuti come un acquarellista tra i colori, in composizioni ora libere ora strutturate giocate sempre su equilibri dinamici.


Al di fuori degli schemi Cucito in applicazione su tessuto di lana 75x85

Nata a Milano, dopo il Liceo Artistico e il corso di Decorazione all’Accademia di Brera con lo scultore Lorenzo Pepe, apre i suoi orizzonti verso l’astrazione, il gusto per la materia e l’informale. Contemporaneamente entra nel campo della moda con la frequentazione della scuola Marangoni ed il primo lavoro presso uno studio stilistico. In quest’ultimo decennio ha alternato la sua attività sviluppando un interessante studio sulla lavorazione delle stoffe

applicate ad una sorta di pittura ad ago, ricercando sia nel nuovo che nel riciclo il riutilizzo della materia tessile, per esprimere la voglia di colore e di equilibrio compositivo.

Esposizioni recenti

2011- Collettiva “Arte e Emocao”, Colorida Galeria Art Design- Lisbona

2011- Collettiva “Intuizione-Espressione”, Casa delle Culture-Milano

2012- Rocca Brivio Melegnano) ”Quando la stoffa diventa arte”, V edizione

2013- Gressoney_Saint Jean, “ Arte tessile / design - opere e spazi”

2016 – Fashion Embroidery – Rosignano Monferrato

2018 -Ex samplers . Rosignano Monferrato



CLAUDIO BORGHI


Claudio Borghi è nato a Barlassina nel 1954. Si è diplomato al Liceo Artistico e all'Accademia di Brera a Milano. Attualmente è titolare della cattedra di ornato e figura modellata presso il Liceo Artistico di Busto Arsizio e collabora con la Civica Scuola di Arti Visive di Pavia.

ha iniziato la sua attività espositiva nel 1978 alla Galleria delle Ore di Giovanni Fumagalli e Giuliana Pacini, in concomitanza della Biennale di Scultura del comune di Arese alla Villa Medici-Burba di RHO, nella rappresentativa dell’Accademia di Brera insieme ad altri cinque giovani scultori. Da allora fino al 1996 ha tenuto regolarmente mostre personali alla Galleria delle Ore e, successivamente, alla Galleria Spaziotemporaneo, partecipando ad “Asti Scultura, ” curata da Mario De Micheli, XXIX^; XXX^; XXXI^ edizione della Biennale di Milano. Alla rassegna “Giovane Arte Contemporanea” di Sartirana riceve il premio CARIPLO. Nel 1989 realizza la grande scultura per il parco e il Monumento ai caduti di tutte le guerre per il comune di Barlassina. Nello stesso anno è membro della commissione artistica del Museo della Permanente a Milano. Nel 1990 è segnalato al premio Fazzini per la scultura. Tra le opere più recenti, una personale presso la Fondazione Leonesia di Puegnago del Garda dal titolo “Il giardino segreto” (2013)

Nel 2001 l’editore Mazzotta pubblica una monografia con testo di Flaminio Guardoni. Nel 2004 è invitato alla mostra “Generazione Anni 50” al Museo d’Arte Moderna di Gazoldo degli Ippoliti. E’ presente a MIART 2004, 2006 e 2007 Stand Galleria Spaziotemporaneo, nel 2005 con uno stand personale. Nel 2006, una sua opera è acquisita dal M. A. C. A. M. di Maglio.

Recentemente nell’ambito della manifestazione “Le meccaniche delle meraviglie” della provincia di Brescia, allestisce una mostra personale presso la Fondazione Leonesia di Puegnago del garda dal titolo “il giardino segreto” (2013). Nel 2014 realizza la grande scultura/teatro per la piazza del comune di Barlassina.




SILVIA BECCARIA



artista presente fin dalla nascita della Galleria unisce pratica artigianale e concettualità con rigore costante e sperimentazione continua


acini d'uva, (particolare) seta lino cotone juta 120x95

Dopo la Laurea in Filosofia e un Master in Arte Terapia presso l’Università di Torino, ha iniziato un percorso di studio come Progettista Tessile, specializzandosi in Fiber Art sotto la guida dell’artista Martha Nieuwenhuijs.

Per alcuni anni, ha curato la progettazione di alcune attività legate all’arte tessile in collaborazione con il Dipartimento Educazione del Museo di Arte Contemporanea del Castello di Rivoli.

Silvia Beccaria realizza installazioni, arazzi contemporanei e sculture. Le sue opere sono presenti in collezioni permanenti altre partecipano a numerose mostre nazionali e internazionali (Triennale Design Museum, Milano; Casina delle Civette – Musei di Villa Torlonia, Roma; ex Chiesa di San Francesco, Como; La Cour des Arts, Tulle, Francia; Città della Scienza, Napoli; La Maison de l’Italie – Città Internazionale Universitaria, Montrouge (Parigi), Francia; Center for the Arts - Casa Colombo, Jersey City, NJ, USA; Museo delle Mura Aureliane, Roma. Con la Galleria Fiber art and….ha partecipato alla rassegna Muse Diffuse a Gressoney st.Jean e a mostre collettive e personali.

Impegnata da molti anni in ricerche spazianti dalla letteratura alla scienza, sceglie con attenzione materiali diversi (gomma, plastica, carta, metallo) e li trasforma in filamenti intrecciabili. La scelta concettuale della manualità in qualche modo la ricollega ad esperienze vicine alla Fiber Art, o ad altri artisti che dagli Anni Sessanta ad oggi hanno individuato nel medium tessile una via di comunicazione ricca di possibilità.

Nelle sue installazioni e sculture l’incanto della natura, il fenomeno della bioluminescenza, il visibile e l’invisibile, la bellezza della poesia e le connessioni tra tessitura e scrittura, diventano trame che si snodano, si annodano e si intrecciano come la vita .





DINO DE SIMONE


Un pittore che fa dell'architettura campo di sperimentazione visionaria e di lettura critica

Dino De Simone studia architettura a Napoli dove partecipa con il gruppo di Michele Capobianco al concorso per il nuovo centro direzionale. A Venezia segue il corso di Composizione di Aldo Rossi, riprendendo il suo interesse per la pittura presso l’Accademia con Emilio Vedova. Partecipa con un suo progetto al Concorso Artistico Internazionale per l’edificio universitario UNI Dufour di Ginevra esposto al Museo di storia di Ginevra. Al Politecnico di Milano presso la Facoltà di Architettura collabora, nel 1995, come cultore della materia, ai seminari del corso di Progettazione Architettonica.

Per la Regione Liguria ha ideato l’immagine della mostra “La Devozione e il mare” (1999). Tra il 1994 e il 1997 espone alle fiere di: Torino (Lingotto-Artissima), Milano (Miart) e alla Triennale di Milano (1997 e 2004).

Dal 2003 con Gabriella Anedi cura la rassegna sul paesaggio “La Contea di Levante” con mostre recenti a York (Castle Howard), Scarborough (Crescent Art Gallery), Murnau (Galleria Fiedler), Praga (Galleria Scarabeus), Copenaghem (Istituto Italiano di Cultura), Amsterdam (Galleria MBL), Budapest (Galleria PostArt).

Principali esposizioni personali 2002 Urbino, Palazzo Petrangolin, La città ideale 2002 Milano, Fondazione Biblioteca di via Senato 2006 Milano, Galleria Bellinzona, Immagini di città

Principali esposizioni collettive

2004 Forum di Omega (VB), Centro Studi Alessi,

2006 Lavagna, Casa Carbone, Paesaggio con anima

2007 Bruxelles, Palazzo della Commissione dell’Unione Europea, in esposizione permanente Contemporaneo italiano

2016 Sestri Levante, Museo archeologico

2017 Biennale d’arte internazionale di Miramar (Argentina)

2017 Memorie del paesaggio , PostArt Café, Budaort-Budapest

2018 Lo spazio Totale, Alexander Museum Palace, Pesaro



CRISTIANA DI NARDO


…Quando il feltro diventa linguaggio nella sperimentazione e negli incroci culturali



Cristiana Di Nardo

Nata a Pescara nel 1979, vive e lavora a Milano. Studia all’Accademia di Belle Arti di Brera, presso il corso di Decorazione della Prof.ssa Matilde Trapassi; nel 2002 presenta una tesi sulla storia e la simbologia decorativa dei feltri dei nomadi asiatici. Approfondisce la conoscenza e le tecniche del feltro presso la Scuola di Arti Applicate della Finlandia Centrale, con cui collabora poi come artist in residence.

Dal 2002 al 2007 lavora come redattore alla rivista “Artigianato tra arte e design” e dal 2002 al 2005 come tutor all’Accademia di Brera, Dipartimento di Progettazione Artistica per l’Impresa. Dal 2006 al 2010 collabora con la Fondazione Exodus Onlus, conducendo laboratori creativi nelle scuole. Nel 2009 consegue l’abilitazione all’insegnamento delle discipline artistiche con un progetto sull’uso del feltro nell’educazione artistica ed una tesi sull’opera di Joseph Beuys. Tiene numerosi corsi di feltro per adulti e bambini presso associazioni, istituzioni, gallerie d’arte, scuole, in Italia e in Finlandia.

Pubblica tre libri su aspetti storici e tecnici del materiale: “Il feltro, una storia di forme e simbologie” (2005), “Il feltro, tecniche fondamentali di lavorazione” (2006) (editi dall’Associazione Le Arti Tessili) e “Creazioni in feltro” (edito da Il Castello Editore).

Attualmente è membro direttivo dell’Associazione Coordinamento Tessitori, collabora con la rivista “Tessere A Mano” e all’organizzazione di “Feltrosa”, incontro annuale dei feltrai italiani, dove è tutor nel 2011.

Si dedica alla ricerca storica, artistica e didattica sul feltro. Realizza opere di fiber art con tecniche tradizionali e personalizzate: arazzi, forme tridimensionali, stampe sperimentali, installazioni, costumi, ispirati a suggestioni tratte dalla natura. Sue opere sono pubblicate su riviste italiane ed estere.

Principali mostre / main exhibitions: Arte/Canapa/Design, Espace Champorcher, Champorcher; Villa Deslex, Gressoney St. Jean; Jardin de l’Ange,Courmayeur (AO), 2012 Il feltro dello sciamano. Sulle orme di Joseph Beuys, Biella the Wool Company, Miagliano (BI), 2012 Arte e design km 0. Le prossimità del feltro, Villa Deslex, Gressoney St. Jean; Galleria Tannaz, Firenze, 2011 Liber Fiber, Galleria Fiber Art And…, Milano, 2011 Bergamo Arte Fiera con Galleria Fiber Art And…, Bergamo, 2010 e 2011 For the years to come, Kivipankki Art Gallery, Jämsä, Finlandia, 2010 Vie di Feltro, Galleria Nader, Milano, 2010 MADE! Materia, mano, macchina, Spazio SAM, Firenze, 2009 On the felt journey, Kivipankki Art Gallery, Jämsä, Finlandia, 2008 Wearable Expression 2008, Biennale Internazionale, Palos Verdes Art Center, California, USA Fabrics to Die For, Handwerksform, Hannover, Germania, 2008 IX International Felt Exihibition of Central Finland, Jämsä (FIN), 2007 Miniartextil 2006, Ex Chiesa S. Francesco, Como, 2006 Premio Valcellina 2005, Coricama, Maniago (PN); Museo del Tessile e Tradizione Industriale, Busto Arsizio (VA) Premio Valcellina 2003, Coricama, Maniago (PN) Salon I 2001, Palazzo della Permanente, Milano Salon I 2000, Palazzo della Permanente, Milano, 2012 Feltri d’arte in viaggio, Galleria Fiber art and…Milano - DHG Gruppo Colle, Prato




DONATELLA BARUZZI

feltro, juta, velluti, fili da ricamo, frammenti ceramici: l’accostamento di materiali grezzi e materiali raffinati in una sequenza di sottili varianti.


Nata a Milano, Donatella Baruzzi cresce in un ambiente dove l'arte è al centro delle relazioni con il mondo; successivamente collaborerà per diversi anni con il padre Glauco pittore e frescante, docente all’Accademia di Brera.

Si diploma in Decorazione all'Accademia di Brera con una tesi su: “Lo zen nell’arte occidentale”, testimonianza dell’interesse da sempre nutrito per l’Oriente e le sue filosofie.

Dal 2001 si dedica prevalentemente alla ceramica, invita importanti ceramisti faentini e organizza nel suo spazio Artilab a Milano, workshop di tecnologia delle terre e degli smalti per maiolica, gres e porcellana.

Tiene corsi di tecniche della ceramica in collaborazione con il Fondo sociale Europeo e NABA Nuova Accademia di Belle Arti e in diverse Scuole di Formazione.

Dal 2008, parallelamente alla scultura che ha sempre caratterizzato la sua produzione, Donatella espone nuove opere che presentano accostamenti di materiali grezzi e materiali raffinati, dove pittura, tessuti, fili da ricamo, e frammenti ceramici, costruiscono suggestioni formali che esprimono equilibrio e meditazione.

Dal 1993 espone in mostre personali e collettive; sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private.

Del suo lavoro hanno scritto Adriano Antolini, Glauco Baruzzi, Flaminio Gualdoni, Mario Quadraroli.

Mostre personali recenti: ‘11 Mattonelle d’autore – Fondazione Banca Popolare di Lodi – LODI ’12 Radici – Hotel Nhow – via Tortona – Milano

’18 Trame e sottili intrecci – Pacta Salone – Milano

Principali Mostre collettive

’04 Padiglione Italia a cura di Philipe Daverio – Chiesa del San Gallo – Venezia

’08 Puzzle for peace – Palazzo Giureconsulti – Milano ’08 Maestri di Brera – Museo Nazionale Liu Hai Su Museum of Modern Art di Shanghai – Cina ’11 Porte d’artista – Positano ’12 Fuori Salone a cura di Alessandro Mendini – Fabbrica del Vapore Milano ’13 Fuori Salone – Bla bla bla a cura di Alessandro Mendini – Fabbrica del Vapore Milano ‘13 Immagini d’io – a cura di Alessandro Mendini – Museo della Triennale Milano ’17 Generaction – MAGA Museo Arte Moderna – Gallarate ’17 Oggetto libro – Museo della Triennale – Milano ’17 1998/2017 XX Anni di Naturarte – Bipielle Arte- Lodi ’17 Angeli & Artisti – Serrone della Reggia di Monza - Monza ’18 Oggetto libro – Mediateca Santa Teresa – Milano

Principali Collezioni in cui sono presente

Museo di Sargadelos – Galizia Spagna Raccolta – Libri d’artista – Biblioteca Braidense –Milano Raccolta – Arte Sacra – Palazzo Zanardi Landi

Principali pPubblicazioni e cataloghi

In – Affreschi Graffiti Vetrate di Glauco Baruzzi – testi Flaminio Gualdoni (pp.9-46-47) 2002 Masters of Brera -­ Shangai – Cina 2008 Naturarte copertina dedicata all’Artista dell’edizione 2010-2011 Makers in Italia – Edizioni MIMA – Milano 2014 Pagine di pane, libri d’artista – Antica Biblioteca Braidense – Milano – Edizioni ESSEBLU 2015 cataloghi Arte da Mangiare –2010 e 2015 Milano Terra materia prima – Edizioni Il Melo – Gallarate 2016 Oggetto Libro 2018 – Milano Edizioni ESSEBLU



70 visualizzazioni
  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle

Mail: fiberartand@gmail.com

Indirizzo: Piazzale Tripoli 9, Milano

Tel: +39 338 819 6068 +39 0221119609

© Fiber Art And | 2018